Le numerose violazioni in materia di proprietà intellettuale e di beni contraffatti in crescita negli Emirati Arabi Uniti ha spinto il legislatore emiratino a disciplinare, a livello normativo, la tutela della proprietà intellettuale nei paesi del Golfo. Secondo quanto previsto nella Trademarks Law ad oggi in vigore negli UAE, chiunque registri un marchio (Trademark) sarà considerato titolare esclusivo dei diritti di utilizzazione dello stesso.  La testé citata disposizione legislativa e le sue Implementary Regulations, entrate rispettivamente in vigore il 15 gennaio 1993 ed il 2 febbraio 1993, sono state create uniformando le esistenti disposizioni legislative e cercando, al tempo stesso, di evitare eventuali vuoti normativi. Al momento dell’entrata in vigore, la legislazione dispose che tutte le domande per la registrazione di Trademarks in uso negli EAU, o già precedentemente registrati, dovessero essere presentate ufficialmente entro il 15 gennaio 1994 al Ministero dell’Economia. In caso di omissione, il diritto si considerava estinto. Attualmente, il periodo di validità della registrazione di un marchio è di dieci anni dalla data di presentazione della domanda rinnovabile per un ulteriore periodo di dieci anni.  Inoltre, se il soggetto che ha registrato il marchio ne fa un uso ininterrotto per un periodo di cinque anni, senza contestazioni sul diritto di utilizzo, sarà a terzi legalmente inibita ogni disputa concernente la titolarità del marchio e il trademark risulterà incontestabile. Ricordiamo, infine, che anche la Sharia islamica ha posto i principi per il riconoscimento e la protezione dei diritti della proprietà intellettuale tenendo alto il rispetto della stessa grazie anche all’importanza rivestita dall’Hadith, che è rimasta una della principali fonti di diritto all’interno della civiltà islamica. Pertanto, chiunque violi i diritti derivanti da un marchio registrato, sarà ritenuto responsabile sia in sede civile sia in sede penale davanti al DED (Department of Economic Development) ovvero il Dipartimento dello Sviluppo Economico emiratino.

 (A cura dell’Ufficio di Bologna – Dott.ssa Linda Tontodonati – 051 2750020).

Stampa questo articolo Stampa questo articolo

Seguici sui social: