In vista di Expo Dubai 2020, la Roads and Transport Authority ha annunciato un’ulteriore estensione della metropolitana di Dubai di 15 km (4 km di linea sotterranea e 11 km di linea sopraelevata), per arrivare ad un totale complessivo di 90 km, che collegheranno l’area Expo con il cuore della città e con l’aeroporto. L’estensione della linea metropolitana fa parte del più ampio progetto Route 2020, che ha come obiettivo uno sviluppo sostenibile di infrastrutture e servizi per spostamenti più semplici e veloci. Si stima, infatti, che il tempo di percorrenza da Dubai Marina alla stazione Expo sarà di soli 16 minuti. È inoltre previsto l’acquisto di 50 nuovi treni al fine di incrementare la frequenza delle corse in tutte le aree della città. Dopo aver ufficialmente concluso il contratto da 2.88 miliardi di dollari per la realizzazione del progetto Route 2020 con Expolink, consorzio composto dalla società francese Alstom, dalla società spagnola Acciona e dalla società turca Gulermak, lo scorso aprile la Road and Transport Authority ha rivelato la struttura avventuristica della futura stazione metropolitana dell’Expo ricordante le ali di un aereo. Il termine previsto per l’ultimazione dei lavori è attualmente fissato a maggio 2020. L’obiettivo finale è quello di far congiungere la predetta nuova linea metropolitana con l’Etihad Rail, rete ferroviaria nazionale che dovrebbe estendersi per 1200 km, partendo da Ghweifat sino ad Abu Dhabi, per poi proseguire verso Dubai e gli Emirati del Nord e Fujairah, con collegamenti interni verso Al Ain Madinat Zayed. Gli investimenti nel trasporto pubblico hanno, infine, interessato anche la seconda fase della linea tramviaria di Dubai, la cui prima fase dei lavori è terminata lo scorso 2014.

(A cura dell’Ufficio di Bologna – Dott.ssa Linda Tontodonati – 051 2750020)

Seguici sui social: