Con decreto n. 302, del 14 aprile 2016, il Governo russo ha stabilito la creazione della zona economica speciale di Uzlovaja, nella Regione di Tula che si trova a circa duecento chilometri da Mosca. La zona economica speciale di nuova costituzione si estende su una superficie di 471 ettari e, oltre a godere di una posizione ideale vista la vicinanza rispetto alle infrastrutture e ai trasporti della Regione, è altresì autosufficiente in termini di commodities (energia elettrica, acqua e gas). In considerazione anche del fatto che la Regione di Tula è una delle più industrializzate regioni della Federazione Russa, Uzlovaja si caratterizza per essere una zona economica speciale a destinazione industriale. Nei prossimi mesi, man mano che la creazione della zona economica speciale verrà a compimento, sarà possibile apprezzare i benefici di cui gli imprenditori stranieri potranno fruire, laddove decidessero di operare ad Uzlovaja.

I benefici derivanti dalla zona economica speciale, tuttavia, non sono le uniche peculiarità di cui possono fruire gli imprenditori stranieri a Tula. Ed infatti, già nel 2010 con legge regionale 1390-ZTO, la Regione di Tula ha previsto degli incentivi fiscali in caso di investimenti diretti, che consentono agli investitori di godere di una imposizione fiscale contenuta sui profitti (15,5%) e di una imposizione fiscale nulla (0%) sulla proprietà, per un periodo massimo di quattro esercizi fiscali.

La Regione di Tula, pertanto, potrebbe rivelarsi un ottimo portale di accesso al mercato Russo, non solo per la vicinanza rispetto alla capitale, ma altresì per i benefici e gli incentivi di cui gli imprenditori stranieri possono godere.

(A cura del Russia Desk – Avv. Andrea Piras – 040 7600281)

Seguici sui social: