Come anticipato nella newsletter del mese scorso, il 22 aprile si è tenuto, presso la Camera di Commercio di Pescara, il seminario intitolato “RUSSIA: opportunità e soluzioni dal punto di vista legale e commerciale in tempo di embargo”. L’evento, organizzato da Confindustria Abruzzo, Confindustria Chieti Pescara, Ordine degli Avvocati di Pescara e Ordine degli Avvocati di Chieti, ha visto la partecipazione di diverse aziende e professionisti interessati ad operare nel mercato russo. Deve infatti rilevarsi che nonostante l’embargo abbia determinato una riduzione delle esportazioni italiane in Russia di oltre il 30 % (fermo restando l’incremento dell’esportazione di alcuni prodotti), non mancano opportunità di business con la Russia e con le imprese russe (considerato anche che, essendo limitate a taluni prodotti, le sanzioni europee e le contromisure russe lasciano comunque liberi molti settori merceologici).

Peraltro lo stesso Governo russo – e in particolare il Ministero dello Sviluppo Economico – sta ponendo in essere una intensa attività promozionale volta ad attirare potenziali partner stranieri nella Federazione Russa, spianando così la strada verso il mercato russo anche alle piccole e medie imprese italiane.

Si consideri, infatti, che oltre all’organizzazione di incontri B2B tra imprese russe e italiane, che nel corso dell’anno passato hanno visto i professionisti del Russia Desk dello Studio impegnati in prima linea con le imprese italiane e russe, l’Agenzia russa per il supporto alla PMI sta organizzando, ancora una volta con la collaborazione del Russia Desk, una missione imprenditoriale dedicata esclusivamente alle imprese italiane che si terrà il prossimo settembre a Tula. Il Governo russo coprirà le spese di vitto, alloggio e trasporto interno della delegazione italiana che parteciperà alla missione. Sul punto non mancheremo di fornire informazioni più dettagliate nelle prossime newsletter.

(A cura dell’Ufficio di Trieste – Avv. Andrea Piras – 040 7600281)

Seguici sui social: