A seguito del sequestro probatorio disposto dall’Agenzia delle Dogane su una partita di 20.000 paia di calzature estive del tipo “crocs” importate dalla Cina, lo Studio è stato incaricato di assistere la società importatrice nella fase volta ad ottenere il dissequestro della merce, nonché nella successiva fase penale per i reati di cui agli artt. 474 (introduzione e commercio di prodotti con segni falsi) e 648 (ricettazione) c.p. .

Nella tesi accusatoria le calzature sequestrate sarebbero una imitazione di un noto modello già registrato a livello comunitario.

Lo Studio ha proposto riesame attraverso la misura cautelare reale

del sequestro probatorio ed è in attesa della discussione innanzi al Collegio.

(A cura dell’Ufficio di Trieste – Avv. Federica Fantuzzi – 040 7600281)

 Stampa questo articolo Stampa questo articolo

Seguici sui social: