L’entrata in vigore del d.lgs. n. 231/2017 è alle porte: esso si applicherà dal 9 maggio 2018. In generale, con questo decreto si registra – rispetto al passato – un notevole inasprimento dell’entità pecuniaria delle sanzioni: ad esempio, una parola o una frase che i controllori interpreteranno come “ingannevole” o anche semplicemente “ambigua”, non chiara,…

Seguici sui social: