Dal 1° gennaio 2018 nel fallimento (e, più in generale, nelle procedure concorsuali) i crediti Iva dei professionisti e prestatori d’opera, e i loro contributi previdenziali, sono sempre privilegiati. Con l’inizio del nuovo anno, infatti, è entrata in vigore la nuova formulazione dell’art. 2751 bis, n.2), codice civile, introdotta con il comma 474 dell’art. 1…

Il Tribunale di Trieste sulla decorrenza del termine per l’insinuazione c.d. supertardiva Con decreto del 18 giugno 2014 il Tribunale di Trieste ha rigettato il ricorso con cui l’Amministrazione Finanziaria ha proposto opposizione allo stato passivo ex art. 98 L.F. relativo al fallimento di una nota impresa triestina. In particolare, il Tribunale ha dichiarato l’inammissibilità…

Ammissibilità di piano di concordato preventivo anche senza transazione fiscale e con soddisfacimento dei chirografari nella misura dello 0,86% Lo Studio ha assistito una Società nella presentazione, avanti al Tribunale di Venezia – Sezione Fallimentare, del ricorso per concordato preventivo e del piano di concordato ai sensi degli artt. 160 e 161 Legge Fallimentare. Lo…