Con sentenza del febbraio 2015 la Cassazione ha accolto le difese svolte dallo Studio, nell’interesse di una casa di spedizioni, in merito ai criteri da adottare per la quantificazione del risarcimento del danno nel caso di mancata riconsegna delle merci. Con la sentenza in commento, che ha posto fine a un contenzioso iniziato nel 1998,…

Con sentenza n. 182/2015 il Tribunale di Trieste ha respinto le domande di risarcimento indirizzate da un’assicurazione, surrogatasi nei diritti dell’avente diritto alla riconsegna, contro uno spedizioniere (assistito dagli Avvocati Alberto Pasino e Federica Fantuzzi), un vettore e un terminal portuale. Il danno aveva riguardato dei macchinari che, stivati in due container per essere trasportati…

Forse non tutti sanno che esiste una peculiare normativa che liberalizza l’autotrasporto internazionale di merci in transito in Italia attraverso il Porto di Trieste e attraverso i valichi di frontiera di Tarvisio. I vettori stranieri provenienti o diretti dal Porto di Trieste possono infatti transitare sul territorio italiano muniti di una autorizzazione rilasciata per il…

Primi commenti sulla pronuncia della Corte di Giustizia Europea in tema di costi minimi Nella newsletter di aprile 2013 avevamo dato notizia che il TAR Lazio aveva disposto il rinvio pregiudiziale alle Corte di giustizia dell’Unione europea perché venisse valutata la compatibilità con l’ordinamento comunitario delle disposizioni nazionali che prescrivono dei costi minimi di esercizi…

Tra gli ostacoli all’investimento in Italia figura, come noto, anche la abnorme durata dei processi, normalmente destinati a durare, nel Bel Paese, mediamente una decina di anni. Già nel 1993 il legislatore, allo scopo di sfrondarne il numero, aveva introdotto lo strumento dell’obbligatoria comparizione delle parti innanzi al Giudice, per interrogatorio libero e tentativo di…

Nell’ambito dell’attività di assistenza giudiziale svolta dallo Studio merita senza dubbio di essere commentato un recentissimo lodo con cui si è concluso un contenzioso svoltosi in sede arbitrale. Nel caso specifico, un socio di una impresa di autotrasporto di merci per conto terzi presentava domanda di arbitrato presso l’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili…

Nell’ambito dell’attività di assistenza giudiziale svolta dallo Studio si è constatato un orientamento sempre più severo dei Giudici in materia di accertamento delle responsabilità dello spedizioniere. Ad esempio, con una recente sentenza il Tribunale di Bologna (sent. n. 449 del 12 febbraio 2014) ha ritenuto di condannare lo spedizioniere al pagamento dei crediti pretesi dalla…

Con Ordinanza dello scorso 4 febbraio il Tribunale di Milano, a richiesta di un subvettore assistito dallo Studio, ha concesso la provvisoria esecutorietà ad un decreto ingiuntivo emesso nei confronti di un Committente principale ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 7 ter Dlgs. 286/05. Lo Studio aveva infatti ottenuto, nel corso del…

Dopo soli quattro mesi dal deposito del ricorso introduttivo (avvenuto alla fine del settembre 2013), il 28 gennaio 2014 il Tribunale di Trieste ha condannato il committente del trasporto a pagare al vettore effettivo i compensi che non gli erano stati corrisposti dal vettore contrattuale. Il subvettore, in forza di quanto previsto dall’art. 7 ter…

Con ordinanza dello scorso 14 gennaio il Tribunale di Padova ha concesso la provvisoria esecutività ad un decreto ingiuntivo ottenuto dallo Studio per conto di un proprio Cliente spedizioniere. La decisione si segnala perché prende posizione in merito alla natura dei crediti tutelabili con il ricorso per decreto ingiuntivo. La vicenda oggetto di causa trae…

Page 2 of 3 1 2 3

Seguici sui social: