Diritto fallimentare e ristrutturazioni

Abbiamo maturato una significativa esperienza nel campo del diritto fallimentare e, più in generale, nella gestione della crisi d’impresa, offrendo consulenza alle aziende debitrici tanto nella fase preventiva di analisi e di individuazione della procedura migliore per la gestione dell’insolvenza, quanto in quella contenziosa di ammissione e gestione delle diverse procedure concorsuali (accordi di ristrutturazione dei debiti, piani di risanamento attestati e di ristrutturazione stragiudiziali, concordato preventivo, amministrazione straordinaria delle grandi imprese insolventi, liquidazione coatta amministrativa).

Lo Studio presta inoltre assistenza ai creditori e a potenziali acquirenti nelle trattative volte a rilevare beni e aziende nell’ambito delle procedure liquidatorie concorsuali.

Assistiamo altresì la clientela nelle procedure di ammissione al passivo e nella eventuale fase di opposizione allo stato passivo, oltreché nelle vertenze di opposizione alle sentenze dichiarative di fallimento e di revocatorie fallimentari.

Tra le attività più recenti si segnalano:

  • rappresentiamo un istituto di credito internazionale nella procedura fallimentare di un’impresa italiana;
  • assistiamo regolarmente clienti in controversie con le procedure fallimentari e concorsuali aventi ad oggetto l’opposizione al progetto di stato passivo e di reclamo al piano di riparto;
  • assistiamo con frequenza i curatori fallimentari ai fini della redazione del progetto di stato passivo nonché in riferimento ai rapporti con gli istituti di credito;
  • assistiamo regolarmente clienti in procedure concordatarie liquidatorie;
  • assistiamo e rappresentiamo regolarmente curatori fallimentari ed ex amministratori di società avanti alle Sezioni Specializzate dei tribunali in materia di Impresa in controversie (di merito e cautelari) derivanti da azioni di responsabilità;
  • assistiamo e rappresentiamo regolarmente i curatori fallimentari e i creditori sociali nei giudizi di opposizione allo stato passivo, nonché i secondi ai fini dell’insinuazione allo stato passivo ovvero del reclamo al piano di riparto;
  • assistiamo e rappresentiamo regolarmente i curatori fallimentari ai fini della promozione delle opportune azioni (civili, amministrative e penali) nell’interesse dei fallimenti e della prosecuzione dei giudizi avviati ante fallimento;
  • abbiamo rappresentato e difeso la banca di Stato di un Paese straniero nel giudizio di opposizione – dalla stessa promosso – avverso il decreto esecutivo dello stato passivo di una grande Società per Azioni italiana in amministrazione straordinaria;
  • abbiamo fornito assistenza stragiudiziale al socio e legale rappresentante di S.r.l. dichiarata fallita durante tutta la procedura fallimentare;
  • abbiamo fornito assistenza giudiziale nell’ambito di diverse procedure di opposizione allo stato passivo fallimentare;
  • abbiamo fornito assistenza nell’ambito di accordi di ristrutturazione ex art. 182 bis l.fall. e risanamento ex art. 67 l.fall. di una primaria realtà industriale italiana;

abbiamo assistito e rappresentato il fallimento di una società di gestione aeroportuale nelle cause derivanti da un giudizio amministrativo risarcitorio promosso nei suoi confronti prima della dichiarazione di fallimento.

Notizie Correlate

La questione, particolarmente dibattuta, concerne l’assoggettabilità al fallimento delle società iscritte nella sezione speciale del…

Scatta l’obbligo di modifica degli Statuti per S.r.l. e Coop a r.l. Pubblicato il Codice…

Il 14 febbraio 2019 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto legislativo 12 gennaio…

Dal 1° gennaio 2018 nel fallimento (e, più in generale, nelle procedure concorsuali) i crediti…

Il Tribunale di Trieste sulla decorrenza del termine per l’insinuazione c.d. supertardiva Con decreto del…

Ammissibilità di piano di concordato preventivo anche senza transazione fiscale e con soddisfacimento dei chirografari…